UNA VOCE VENETIA  

Messe latine antiche nelle Venezie 
Venezia | Belluno | Gorizia | Padova | Pordenone | Treviso | Trieste 1 | Trieste 2 | Udine | Verona | Vittorio Veneto

 

 

FOTO

Messa cantata e assoluzione
per i caduti di Nassiriya
a Mantova
il 7 febbraio 2004

 

Il 7 febbraio 2004, come preannunciato, a Mantova nella Sala degli Uberti, stata cantata una messa in rito antico in suffragio dei caduti italiani di Nassiriya in Iraq, per iniziativa del Comitato Principe Eugenio di Savoia. Alla messa secondo l'ufficio liturgico del giorno (calendario del 1962 del beato Giovanni XXIII) in onore di san Romualdo Abate, seguita l'assoluzione al drappo per suffragare questi defunti. Entrambe sono stati accompagnate dai canti gregoriani prescritti: il Proprio Os iusti, il Comune IV In festis duplicibus (Cunctipotens Genitor Deus) del Kiriale Romano, il Libera me Domine per l'assoluzione.

Alla sacra funzione hanno assistito oltre un centinaio di persone di ogni et e condizione, che riempivano totalmente la sala ove era allestito l'altare. La messa latina antica, la prima a Mantova dopo tanti anni, ha suscitato l'interesse dell'opinione pubblica e dei mezzi di informazione, i quali le hanno dato ampio risalto. Pubblicheremo una rassegna stampa completa sull'evento.

Quanto accaduto dimostra chiaramente come molti cristiani siano ancora legati alla tradizione liturgica latina e al gregoriano che ne il canto proprio.

 

 

 
     

 

     
 

 

 

 

ARTICOLI CORRELATI

 

 

 

Inizio Pagina


Chi siamo | Agenda | Messe | Calendario | Documenti | Liturgia | Dottrina | Sollemnia  
Libri
| Rassegna stampa | Archivio | Link | Guestbook | Email | Home


Inserito il 9 febbraio 2004

2001-2004 Coordinamento di Una Voce delle Venezie. All Rights Reserved.